Brescia Esports | MILANO GAMES WEEK 2019 – IL NOSTRO FAUSTEN96 SFIORA LA FINALE NEL TORNEO DI FORTNITE
12855
news-template-default,single,single-news,postid-12855,mkd-core-1.1,ajax_fade,page_not_loaded,,burst-ver-1.8.1,vertical_menu_enabled, vertical_menu_left, vertical_menu_width_290, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive

Imperdibile l’appuntamento di fine Settembre che richiama nella città della Madonnina un numero sempre maggiore di appassionati (solo un anno fa i visitatori hanno sfondato il tetto dei 150mila).

Tra le tante novità proposte, ampio spazio è stato dedicato al movimento eSports e la squadra dei leoni non ha voluto perdere l’occasione per confrontarsi con i migliori in una delle competizioni tra le più attese e le più seguite: FORNITE.

In campo per noi FaustoFausten96Calliari – 23 anni, studente in ‘Digital Entertainment and Gaming’ – non un semplice player-streamer ma uno dei punti di riferimento dello Staff Tecnico dell’Associazione.
Videogiochi e gaming competitivo sono per lui una vera passione (il corso di studi ne è la controprova) e questi eventi rappresentano per lui, come per tutto il gruppo di ragazzi di cui è Responsabile, le occasioni per mettersi alla prova ed alzare l’asticella.

Torneo della MGW suddiviso tra Venerdì 27 e Sabato 28 con 4 ‘Last Qualifier’ nella prima tornata e la Finale vera e propria nella giornata successiva: partite con 56 postazioni (e altrettanti giocatori) sganciati dallo stesso autobus sulla medesima isola con l’obiettivo di arrivare in fondo e collezionare quante più kill possibili.
Punti assegnati ai vari TOP 25-15-5 (e naturalmente alla Vittoria Reale) più un bonus di 2 Punti per ogni uccisione.

La run di Fausto lo ha visto chiudere undicesimo (su 10 posti disponibili – ahia) a pari merito in termini di punteggio con i diretti rivali ma escluso dalla qualificazione proprio a causa della sua caduta troppo precoce.
Un po’ di rammarico per due ‘cecchinate‘ potenzialmente semplici che non sono state concretizzate e che avrebbero fatto la differenza.

Differenza che, invece, ha saputo fare STR Jayba, Pro Player affermato e conosciuto che non ha lesinato giocate da campione e freddezza nei momenti cruciali portandosi a casa il trofeo.

Risultato comunque molto importante e prezioso per il nostro Fausten che può ripartire con la consapevolezza dei propri mezzi e con qualche spunto in più su cui lavorare: mira e riflessi sono un must per qualsiasi giocatore che ambisca a mantenere i più alti livelli competitivi ma da non sottovalutare la gestione delle proprie emozioni (soprattutto nei momenti decisivi) e la gestione del multitasking che sta mantenendo Fortnite uno dei titoli tutt’ora più apprezzati e più giocati del panorama videoludico.

Se volete unirvi a lui per qualche allenamento o per una semplice partita in compagnia lo trovate sul canale Twitch:

https://www.twitch.tv/youngfost

Complimenti Fausto… è solo l’inizio!

Ad Astra!

Go Brescia!

Brescia eSports